fbpx
Tempo di lettura 4 minuti

Video Marketing del Vino Online #1 | Trova ciò che ti RAPPRESENTA

Una delle cose più intelligenti da fare quando si inizia una strategia di comunicazione del vino online è quella di avere subito le idee chiare su alcuni punti perché buttarsi nel web senza nessun tipo di strategia o percorso da voler affrontare senza avere una meta ben chiara è come buttare tempo e soldi giù per il water.

Il punto principale con il quale iniziare a comunicare il vino online è quello di fare una profonda analisi su se stessi rispondendo a queste tre semplici domande perché saranno quelle che si porranno gli utenti appena si affacceranno o entreranno in contatto con la tua realtà:

chi sei, cosa fai, e perché la gente dovrebbe seguirti.

Sembra una cosa facile e banale rispondere a questa domanda a queste domande, ma credo sia la cosa più difficile in assoluto perché ci costringe a fare una sincera analisi che scava sul reale bisogno che noi siamo in grado o non di soddisfare negli utenti che ci intercettano.

Prova a pensarci: quando navighi online, la tua soglia di attenzione, o perlomeno il tempo che decidi di dedicare ad ogni singola pagina che tu frequenti sul web, è qualcosa di veramente microscopico perché la durata dell’attenzione, si sa, è di pochissimi secondi.

Quando alcune immagini o video catturano la nostra attenzione, (studieremo più avanti come riuscire a bloccare l’attenzione degli utenti online), si cerca subito di capire se noi siamo utili o meno alla nostra ricerca, a quello che stiamo cercando.

COSA FA LA DAVVERO LA DIFFERENZA?

Il fatto che in pochissimi secondi siamo in grado di essere chiari, specifici, di facile intuizione per l’utente di ciò che facciamo o proponiamo.

Pochissimi secondi per capire se quello che stanno guardando è davvero interessante e risponde alle loro esigenze:

“ho bisogno di risolvere un problema, mi è utile questo?”

Quindi concentrati bene e prova pensare proprio questo: sei in grado di rispondere in brevissimo tempo, intendo con pochissime parole, a chi sei?

Un esempio potrebbe essere, parlando di me:

“Ciao, sono Gianni Pasolini e sono un sommelier professionista (la gente capisce subito che sta parlando con un professionista)”

Altri esempi:

Ciao, sono un informatore tecnologico e mi occupo di software per evitare attacchi informatici sul Mac.

In questo caso è ovvio che chi sta cercando prodotti Android non sarà mai interessato, ma sarebbe uno sforzo inutile cercare di voler coinvolgere utenti che utilizzano Android normalmente visto che non è il nostro target, giusto?

Quindi saper rispondere correttamente con una frase chiara e immediata che faccia capire subito chi sei quali sono le tue competenze e qual è la tua formazione che ti distingue, è il primo punto di partenza.

 

DOPO AVER RISPOSTO A CHI SEI, FAI QUESTO

Secondo punto, che inizialmente indirettamente si collega al primo:

Che cosa fai?

Ovver saper spiegare in unica frase molto breve come identificarti per qualcosa di molto verticale sul mercato:

  • che cosa fai?’,
  • ‘cosa ti rende speciale?’
  • ‘cosa ti rende unico e utile agli utenti?’

Cosa intendo per verticale?

SPECIALIZZARSI

Facciamo finta che tu voglia iniziare a vendere scarpe: è inutile voler vendere scarpe partendo da zero sul web perché i competitors ci polverizzano in 0,5 secondi.

Se decido di piazzare il mio prodotto sul mercato online, devo rivolgermi ad una nicchia di mercato per partire perché avrò più possibilità di farmi notare avendo pochi competitor.

Questo ci permette di lavorare su un target molto più piccolo ma con le idee ben chiare su quello che vuole, su quello che sta cercando.

 

Marketing del Vino Online per vendere vino

Parlando di vino è inutile voler accaparrarsi una fetta di mercato dove esistono ormai piattaforme consolidate.

Ma se lavoriamo per differenziarci, diventeremo i nr 1 della nostra nicchia:

  • ad esempio raccontando che la mia è un’azienda appartiene ad un territorio unico,
  • con delle peculiarità davvero interessanti che la distinguono dal resto della massa,
  • oppure vicina a qualcosa di veramente interessante come il territorio circostante
  • o una struttura storica con paesaggio mozzafiato
  • oppure sono uno dei pochi che produce uno specifico vino
  • o che il mio vino ha caratteristiche che lo rende perfetto per essere abbinato a del cibo specifico, una cucina particolare…

Insomma, qualcosa che sappia distinguermi dalla massa.

 

Terza risposta alla nostra famosa analisi: perché la gente dovrebbe seguirmi?

Perché io, utente online, bombardato continuamente da informazioni, immagini, video, audio di tutti i tipi, da belle donne e uomini muscolosi, da attori affascinanti e da tecnologie e novità assurde dovrei seguire tu produttori di vino?

Devi saper darmi un buon motivo per poterti seguire:

  • sei interessante, sei divertente,
  • sai sorprendermi,
  • sai informarmi su qualcosa,
  • mi sai dare consigli utili di qualche tipo.

Attenzione a non spaventarti a questo ultimo punto: non ti sto chiedendo di diventare uno showman, un comico o uno scienziato della comunicazione.

Una delle cose più importanti, se non fondamentali della comunicazione online, quando ci si mette in gioco con la propria faccia attraverso foto e video e quella di differenziarsi, ma farlo rimanendo se stessi, senza recitare.

Perché solo essendo se stessi si crea una comunicazione empatica verso che ti segue.

Quindi non andremo a costruire qualcosa di forzato, ma uno ‘stile’ che faccia emergere la nostra personalità, con passione ed entusiasmo attraverso una formula unica e che ci contraddistinguerà.

Di comunicazione e di marketing è pieno il web, ma non per questo seguiamo tutti, giusto?

Ecco perchè ognuno di noi segue qualcuno che entri in empatia con noi. E diventiamo suoi ‘fan’, seguendo i suoi video, foto e post, anche su diverse piattaforme..

Ecco l’ideale è riuscire ad avere ben chiaro chi siamo cosa facciamo e perché la gente dovrebbe seguirci: per offrire immediatamente il motivo del perchè la gente debba diventare nostro ‘fan’ e quindi potenziale cliente.

 

Bene cari amici e amiche di VinoTube, spero di essere stato abbastanza chiaro per questa prima lezione 😉

Per qualunque consiglio dubbio o chiarimento che aveste piacere di affrontare, scrivetemi nei commenti oppure direttamente su Instagram e non dimenticatevi di seguire le mie pillole quotidiane su TIKTOK.

Ciao a tutti e in alto i calici!

leggi anche:

Join @sommelieronline on Telegram

 

Video Marketing del Vino Online #1 | Trova ciò che ti RAPPRESENTA