fbpx
Come diventare un bravo sommelier (oggi): il Personal Brand

Come diventare un bravo sommelier (oggi): il Personal Brand

Tempo di lettura 4 minuti

Il bravo sommelier, per me, è prima di tutto un COMUNICATORE.

Saper decifrare i desideri dei clienti e soddisfarne le aspettative sono, a mio avviso, gli aspetti fondamentali di un bravo sommelier, molto di più del conoscere migliaia di D.o.c e vitigni sconosciuti.

Una dote che diventa necessaria oggi, dove la comunicazione efficace (soprattutto online) è alla base del successo professionale.

Ma  cosa fa la differenza tra una comunicazione vincente ed una debole? (altro…)

5 ‘TRUCCHI’ per VENDERE VINO con NEWSLETTER | Marketing del Vino

5 ‘TRUCCHI’ per VENDERE VINO con NEWSLETTER | Marketing del Vino

Tempo di lettura 3 minuti

Io sono il primo malato.

Ossessionato proprio (ma penso spero in modo positivo) 🙂

Nel senso che sono un fanatico delle mail e delle newsletter: adoro riceverle!

Perché? Perché mi piace studiarne:

  • la forma,
  • l’efficacia,
  • l’estetica.

Ed imparare da quelli più bravi di me nel realizzarle.

Soprattutto perché OGGI la newsletter (l’email marketing) è ancora considerato lo strumento più efficace per fare web marketing (l’80% delle persone afferma di ricevere mail quotidianamente!).

Ma soprattutto perché hanno un tasso di conversione in termini di risultati (quindi di vendite) molto più alto rispetto ad altre strategie di comunicazione del vino.

Ma ovviamente è fondamentale farlo al meglio, non basta creare una newsletter per vendere vino online.

Ecco perché ho preparato 5 consigli da applicare nella tua strategia di email marketing del vino:

iniziamo subito! (altro…)

Marketing del Vino online | Che contenuti meglio pubblicare: LUNGHI o CORTI?

Marketing del Vino online | Che contenuti meglio pubblicare: LUNGHI o CORTI?

Tempo di lettura 6 minuti

Ti piace lungo o corto?

(non fate i maliziosi..! 😀 )

A me piacciono entrambe le dimensioni dei contenuti che distribuisco all’interno della mia comunicazione del vino online , e con questo post ci tengo a farti capire chiaramente perché dovresti usare sia una che l’altra.

Vedrai che ti daranno belle soddisfazioni quando deciderai di utilizzarle correttamente.

Ma soprattutto perché sono pensate per coinvolgere utenti in modo differente, ed efficacemente a seconda degli obiettivi che ci prefissiamo nella nostra campagna di marketing del vino.

Ma che differenze ci sono tra le due?

Vediamole subito insieme!

(altro…)

7 consigli da seguire PRIMA di VENDERE Vino Online

7 consigli da seguire PRIMA di VENDERE Vino Online

Tempo di lettura 4 minuti

‘Grazie’ Coronavirus.

Non certo per le ingiuste e terribili morti (sigh) sia chiaro

Ma per l’unica cosa positiva che hai stimolato.

Farci aprire gli occhi su nuove opportunità di business online.

  • Gli E-commerce spuntano come funghi
  • Tutti si sono messi a fare video live e a condividere contenuti
  • Gli ultimi hanno capito che vendere vino online è un’interessante opportunità

Quindi tutti si sono buttati a pesce su questo nuovo trend, aspettandosi successi immediati.

Ma purtroppo non funziona così sul web.

Perché tutte queste azioni buttate a caso in internet non portano grandi risultati.

Sono come un sasso lanciato nello stagno, forse qualcuno se ne accorge, ma l’onda sparisce entro poco, senza lasciare tracce utili della nostra comunicazione.

Mentre è tutto ciò che faremo PRIMA di affacciarci sul web che ti aiuteranno ad aumentare la qualità (e quindi il successo) della tua comunicazione del vino online.

(altro…)

NEUROMARKETING E VINO: fai questo per migliorare la tua comunicazione del vino

NEUROMARKETING E VINO: fai questo per migliorare la tua comunicazione del vino

Tempo di lettura 3 minuti

Diciamo che sei bravo e che ti impegni a pubblicare contenuti belli ed interessanti sul tuo vino online.

Ma i feedback sono poco incoraggianti, noti che la visibilità e l’interesse sono scarsetti, nonostante i tuoi sforzi.

C’è da dire che la reach sui vari social è in costante diminuzione e piattaforme come Facebook ed Instagram ormai non ti premiano più se non sponsorizzi.

Questo perché gli stessi social, dopo aver lavorato per far crescere il numero degli utenti sulla piattaforma promuovendo con più facilità le interazione dei nostri post, una volta raggiunto la massa imponente di iscritti, hanno iniziato a limitare le interazioni degli utenti, spingendo alle sponsorizzazioni per tirare su soldi.

Unico social dove c’è ancora un ampia possibilità di crescita è TIK TOK, quindi dacci un occhio quanto prima. 😉

Ma oggi voglio parlarti di come migliorare la tua comunicazione del vino e incrementare la visibilità online sfruttando leve psicologiche scientificamente provate che prendono spunto dalle Neuroscienze ed in particolare dal Neuromarketing.

Non preoccuparti, come te non sono uno psicologo o un dottore, ma un appassionato di marketing del vino e ho voglia di condividere con te degli spunti di riflessione che sono convinto tu sia in grado di applicare.

 

(altro…)