Sylvaner Praepositus – Abbazia di Novacella

La Santità contamina da sempre (e a quanto pare, con positive influenze) il mondo del vino: senza un famoso Abate non avremmo mai bevuto champagne, in chiesa si brinda col vino e se il Beato Hartmann dei Monaci Agostiniani, dopo essere stato nominato Vescovo di Bressanone non avesse fondato nel lontano 1140 l’Abbazia di Novacella, probabilmente oggi non parleremmo di questo vino.

Una tappa obbligata e suggestiva va sicuramente fatta in questa meravigliosa Abbazia, e se esiste un vino che più di altri rappresenta la storia vinicola dell’Abbazia di Novacella, quello è sicuramente il Sylvaner, qui in versione Sylvaner Praepositus.

Già dagli anni 70 si affaccia sul mercato italiano questo vitigno, e da allora, la qualità e la nomea di prestigio della produzione vinicola prosegue inarrestabile sulla strada della qualità e della popolarità per tutti gli amanti del vino.

L’abbiamo assaggiato per voi, raccontandolo nella rubrica de ladigetto.it  ‘Nella Botte Piccola

Leggi l’articolo cliccando sul link!

Sylvaner Praepositus

Abbazia di Novacella