fbpx
Tempo di lettura 5 minuti

#4 Video marketing del Vino | Analisi SWOT

Leggilo fino in fondo perchè è davvero importante 😉

Cari amici e amiche di VinoTube, bentornati sul canale dove in questa rubrica si parla di marketing del vino e comunicazione del vino online.

Oggi parleremo di un super classico del marketing ed è l’analisi SWOT

Uno strumento di approfondimento semplice ma utile al tempo stesso per mettere a fuoco le caratteristiche della nostra azienda che è bene conoscere prima di iniziare una strategia di comunicazione del vino online e offline.

L’analisi si compone di quattro macro aree che riguardano i

  • punti di forza
  • punti di debolezza
  • le minacce
  • le opportunità

L’Analisi SWOT nel Marketing del Vino

La mia analisi SWOT ho cercato di contestualizzarla nel mondo del marketing del vino, quindi, se sei una cantina o un produttore di vino, spero possa tornarti utile!

Punti di Forza

Allora il primo punto da analizzare in un’analisi SWOT che si rispetti e di definire quali sono i punti di forza della nostra cantina, della nostra azienda vinicola.

Quali sono le cose che ti rendono speciale, unico, diverso?!

Potrebbero essere per esempio

  • l’unicità di un certo tipologia di vino perché è realizzato con tecniche particolari
  • oppure la tipicità di un vitigno o di un territorio
  • il rapporto qualità prezzo che lo rende davvero accattivante
  • oppure parlando di Storytelling del vino gli aneddoti e le storie che si nascondono e che appartengono a una determinata azienda, di un territorio o a quella cantina vinicola

Cerca di pensare molto bene a quali sono le tue unicità, mettile per iscritto su un foglio, perché torneranno utili per la nostra creazione di contenuti.

 

Punti di Debolezza

Il secondo step da affrontare sono i punti di debolezza.

Ogni azienda li possiede, spesso non ci si fa neanche caso o si tende a darli per scontato, sottovalutarli.

Ma non pensare che i punti di debolezza siano qualcosa di negativo da nascondere.

Anzi possono essere sfruttati in modo intelligente a nostro favore.

Quindi: quali possono essere i nostri punti di debolezza parlando di vino e di cantina?

Potrebbero essere certe vulnerabilità produttive, organizzative, o strutturali. Ad esempio:

  • la quantità produttiva (per esempio produciamo poche bottiglie quando il mercato magari chiede molto di più). Per alcuni può essere visto come un punto di debolezza ma può essere trasformato in un vantaggio come unicità produttiva nella nostra comunicazione per esempio.
  • oppure il fatto che nessuno ci conosca, o che conosca il nostro vino, la nostra tipologia, il nostro territorio può essere un punto a sfavore ma hai campo libero raccontando la tua storia.
  • oppure la mancanza di un’organizzazione interna perché siamo una cantina piccola ma come ben sappiamo spesso il piccolo, la nicchia, viene vista con occhi positivi da parte del consumatore.
  • magari un altro punto di tipo debolezza della nostra azienda vinicola è di non essere in grado di comunicare il mondo del vino sul web ma iniziando a mettersi in gioco creando contenuti non perfetti tecnicamente, ma altamente empatici grazie alla nostra spontaneità, coinvolgiamo molto di più gli utenti che ci seguono.

È molto importante essere sinceri quando si fa questa analisi, senza aver paura di mettere nero su bianco ogni difetto o problema.

Perché fotografare lo stato delle cose della propria azienda ed esserne consapevoli nel bene e nel male, ci permette di conoscere a fondo che ‘macchina’ abbiamo sotto il culo (per dirla alla francese).

Questo ci aiuterà a capire fin dove ci potrà portare la nostra comunicazione rimanendo coerenti con quello che noi siamo.

Perché l’onestà di ciò che siamo viene percepita in maniera profonda e senza filtri da parte dell’utenza e può rendere più forte il legame che ci lega al consumatore che si riconosce nei nostri valori.

 

Minacce

Il terzo punto di analisi SWOT è capire quali sono le minacce: ma cosa si intende per minacce?

Sono quegli elementi esterni alla nostra azienda che potrebbero diventare un problema per la nostra attività legati alla concorrenza, al mercato o altre variabili.

È importante capire quali sono le minacce perché sarà poi compito nostro cercare di neutralizzarle.

Quindi: quali possono essere le minacce per una cantina di vino?

  • ad esempio la competizione con le altre cantine del territorio,
  • le produzioni simili alle nostre,
  • il mercato stesso del vino che chiede qualcosa che noi non siamo in grado di dare,
  • la reputazione (magari non così positiva) che può avere la nostra zona di produzione o la nostra tipologia di vino ad esempio.

Facciamoci la nostra bella lista di tutte le minacce che ci possono venire in mente.

Se non sai da dove partire inizia magari dai social cercando di studiare come si comportano i tuoi competitor per capire perché loro hanno una comunicazione del vino vincente e tu no.

Cosa li rende così speciale che tu non possiedi?

Perché loro hanno successo e tu no?

Studiare a fondo le minacce ci permette davvero di pianificare una strategia per aggirarle:

  • comunicando con contenuti che mostrano sotto una luce diversa le cose,
  • migliorando la reputazione grazie a contenuti di valore che realizzeremo,
  • fugando dubbi e perplessità dei consumatori,
  • donando nuova luce ed una nuova prospettiva a cose e pensieri negativi.

 

Opportunità

Ultimo step da completare in questa analisi SWOT è definire quali sono le opportunità della nostra azienda, del nostro mercato.

Elementi che potrebbero essere definiti, diciamo, a tuo favore.

  • Potrebbe essere la tipicità del tuo territorio o della tua produzione vinicola ho dei tuoi di vini,
  • l’unicità della produzione/vinificazione o le tipologie di vino,
  • i metodi di coltivazione che utilizzi che potrebbero essere innovativi ad esempio certe varietà uniche o l’essere biologico-biodinamico in un contesto particolare,
  • oppure il fatto che in azienda ci lavora che ne so un cinese e quindi potrebbe essere un vantaggio avere qualcuno che parla cinese in azienda per aprire un canale YouTube e parlare al consumatore cinese e aprire nuovi mercati,
  • oppure il fatto che tu abbia una cantina davvero bella da visitare con il quale affacciarsi sul mondo del vino tour ad esempio.

 

Riepilogo Analisi SWOT: che fare?

Bene, una volta stilata la lista di ogni singola analisi ce la guardiamo per bene perché come dicevamo prima ci tornerà utile nella costruzione di contenuti convincenti, unici, emozionanti, coinvolgenti per la nostra utenza.

Dovremo utilizzare le parole chiave che ci identificano e parlano al nostro target, pianificando i titoli dei contenuti che andranno a raccontare, approfondire le varie analisi che abbiamo individuato e sulle quali vale la pena puntare per creare interesse.

Potremo realizzare contenuti per il nostro blog, post e visual, video.

Sta a noi ed alla nostra capacità o competenza il trasmettere queste informazioni nel miglior modo possibile.

Il fatto di avere a disposizione queste informazioni ci permetterà di pianificare i contenuti e avere costanza nel crearli e distribuirli. Senza improvvisare nulla.

 

Concludendo (leggi fino in fondo perchè è importante) 😉

L’analisi SWOT non sarà l’unico strumento che utilizzeremo di analisi per capire davvero chi siamo cosa facciamo e dove vogliamo andare e chi vogliamo intercettare ma è un’ottima base di partenza.

Sembrerà un po’ noioso fare questo però è davvero importante capire a fondo l’essenza della nostra produzione, della nostra cantina perché il ‘chi siamo’ e ‘cosa facciamo’ devono davvero appassionare il consumatore finale, deve diventare nostro fan!

Non si può pensare di avere successo a lungo termine senza avere qualcosa di vero e profondo da comunicare parlando di vino.

Se vendessimo un prodotto qualunque e dovessimo farlo conoscere, ci concentreremo sulle sue caratteristiche e sull’utilità che ha lo strumento in sé, ma parlare di vino vuol dire parlare di emozioni, di storia di racconti di famiglia, di qualcosa che merita di essere raccontato.

Ognuno di noi ama le storie, è il motivo per cui il 99% della popolazione si appassiona a film o serie TV, leggere fumetti o romanzi, guarda video.

Nei prossimi video approfondiremo sempre di più l’importanza del raccontare, lo Storytelling di un’azienda.

 

Leggi e guarda anche:

 

#1 Video Marketing del Vino Online | Trova ciò che ti RAPPRESENTA

#2 Video Marketing del Vino Online | Crea una proposta di VALORE

#3 Video Marketing del Vino ! PERCHE’ la gente dovrebbe seguirti?